Travel /
Where to go /
Basilicata

Matera ed Altamura: Basilicata

Matera è fatta di Sassi, di pane e di straordinaria bellezza.

E’ un luogo intenso dove la storia, la memoria e gli antichi sapori vivono sapientemente custoditi dai suoi abitanti. 

La prima volta che ho visitato Matera era estate.

Arrivata all’hotel nel centro storico della città non riuscivo a credere ai miei occhi tanta era la bellezza che avevo davanti: la Matera antica e primitiva, l’altopiano della Murgia, il Sasso Caveoso e la maestosa roccia su cui è scavata la chiesa rupestre di Santa Maria de Idris. La vista era spettacolare, così reale e al tempo stesso incredibilmente unica. 

Matera è interamente scavata nella roccia della Basilicata a Sud dell’Italia. Il suo particolare paesaggio è stato dichiarato Patrimonio Unesco nel 1993. 

Nella “Città dei Sassi” puoi riconoscere facilmente il “Sasso Caveoso”, costituito per la maggior parte da grotte, e il “Sasso Barisano” costituito da abitazioni in muratura. I Sassi sorgono su uno dei versanti della Gravina e insieme al quartiere della “Civita” e “Piano” formano il centro storico. 

Matera raccoglie in sé un eccezionale patrimonio architettonico di ere diverse, dalla preistoria all’epoca moderna, passando per medioevo, rinascimento e barocco. Una perfetta combinazione di bellezza naturale e architettonica. Per scoprirla ci si deve perdere nel dedalo di viuzze, di terrazzamenti, di giardini, vedere le chiese rupestri scavate nella roccia, i cunicoli e le grotte per poi ritrovarsi ad ammirare panorami mozzafiato. 

Visitare la Casa Grotta aiuta a capire come era la vita dei contadini nelle case scavate nei Sassi. Sembrano passati secoli e invece queste abitazioni sono rimaste attive fino al 1952,  quando per volere del governo fu emanata la Legge di risanamento dei Sassi che costrinse il loro abbandono.

Dopo aver camminato in lungo e in largo alla scoperta della città e delle sue incredibili attrazioni non resta che prenotare per la cena uno dei tantissimi caratteristici ristoranti del centro storico.

La tradizione culinaria di Matera si fonda su ricette semplici ma dai sapori intensi. 

Dimora Ulmo è un ristorante elegante in un palazzo del 700 nel cuore di Matera, fondato da Nico Andrisani insieme a Michele Castelli e Francesco Russo, chef e sommelier della “famiglia” di Massimo Bottura. E’ stato subito amore per il luogo e per la cucina. Pochi posti, un’atmosfera tranquilla e una terrazza molto bella dove si può mangiare godendosi il tramonto che colora il cielo. 

Per pranzo vi consiglio l’ Enoteca dai Tosi all’interno di uno storico sasso. L’enoteca è disposta su tre livelli sotto terra. E’ il posto giusto per gustare la qualità delle materie prime lucane. 

Matera profuma di pane appena sfornato. Anticamente preparato nei Sassi e portato a cuocere al forno pubblico, il caratteristico pane racchiude in sé tutte le eccellenze del territorio lucano. Per le sue qualità storiche ed organolettiche è diventato prodotto IGP. La sua tipica forma irregolare e allungata ricorda il profilo della Murgia Materana.

Nelle panetterie lucane, però, si trovano tanti altri formati, la “cuddura” ha la forma di una grande ciambella invece il “ficcilatìdd” è ricoperto di semi di finocchio.

Così spinta dalla curiosità ho deciso di investire il rimanente tempo del viaggio alla scoperta di questo antico sapere tra i forni storici di Matera e della vicina Altamura (a circa 20 minuti di macchina). 

Altamura è un altro piccolo gioiello del Sud con un elegante centro storico. Il suo pane è stato il primo a ricevere la denominazione DOP. 

Come il pane di Matera anche quello di Altamura ha una fortissima identità. Innanzitutto, la sua forma è inconfondibile, simile a un cappello a falda larga e poi c’è la mollica gialla. 

Nel corso degli anni tra lucani e pugliesi, complice anche la breve distanza, si è scatenata una vera e propria rivalità sul pane migliore! 

Tra i migliori forni storici dove gustare la migliore tradizione della panificazione ci sono l’ Antico Forno Santa Chiara e il Panificio Di Gesù ad Altamura, mentre a Matera vi consiglio una sosta al Forno Quintano, al Forno Paoluccio (per la focaccia) e al Forno Gennaro Perrone.

 

DORMIRE

Per dormire ci sono tante alternative, la mia preferita è Sexantio Grotte della Civita. E’ un hotel composto da 18 grotte e di uno spazio comune in un’antica chiesa rupestre. Tutto il complesso, frutto di un attento progetto di recupero conservativo, è collocato nella parte più antica dei Sassi, la Civita, a strapiombo sul torrente Gravina, di fronte al Parco della Murgia e delle sue chiese Rupestri.

Sempre nel centro storico, anche Corte San Pietro è un hotel diffuso dove le camere sono vecchie case ristrutturate che si affacciano sulle Coorti. In ogni camera è presente un forte legame con il paesaggio grazie all’utilizzo di materiali come la pietra locale, il legno e il ferro.  

Casa Diva è un’antica dimora padronale rivisitata in chiave moderna in un raffinato boutique hotel. Si trova sulla Civita e dalle sue terrazze si gode di una suggestiva vista sui Sassi e sul Parco delle Chiese rupestri della Murgia materana.

Sant’Angelo Luxury Relais is located a few steps from Piazza San Pietro Caveoso, one of the most beautiful squares of the old city in the heart of the ancient stones. You can choose whether to sleep in the charming rooms carved into the rock, or in those “palazziate” in tuff, typical houses of the Sassi.

 

MANGIARE

Dimora Ulmo

Enoteca dei Tosi 

Regia Corte Matera

L’Abbondanza Lucana

 

DA VISITARE A MATERA

I Sassi

Parco Regionale delle Murgia Materana

Casa Grotta nei Sassi

Musma Museo della Scultura Contemporanea Matera

La Cripta del Peccato Originale

Chiesa di Santa Maria De Idris

Casa Noha

Chiesa Rupestre di San Pietro

Museo laboratorio della civiltà contadina

Chiesa di San Giovanni Battista ed il Purgatorio Nuovo 

 

PASTICCERIA

Schiuma, don’t miss the tette delle monache, soft sweets filled with Chantilly cream.

 

FORNI STORICI A MATERA

Forno Quintano

Forno Paoluccio (per la focaccia)

Pane e pace

Forno Gennaro Perrone

 

DA VISITARE AD ALTAMURA

Cattedrale di Santa Maria Assunta

Pulo di Altamura 

 

FORNI STORICI AD ALTAMURA

Antico Forno Santa Chiara

Panificio Di Gesù